Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

mar 25, 2021 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Dollaro stabile; blocco del Canale di Suez potrebbe avere impatti sulle supply chain

  • Biglietto verde e rendimenti: dollaro stabile dopo il forte recupero di ieri a fronte della avversione al rischio innescata principalmente dal nuovo piano di spesa infrasrutturale degli US, finanziato in parte da un possibile aumento delle tasse. Alcuni esponenti democratici americani, in attesa della presentazione del piano infrastrutturale il 31 marzo da parte di Biden, hanno già espresso il proprio consenso al piano e all’aumento delle tasse. Il mercato rimane cauto in attesa di ulteriori sviluppi. I rendimenti del decennale americano continuano ad essere stabili in area 1.6%.

  • Canale di Suez: Una nave rimane bloccata nel Canale di Suez e interrompe il commercio con centinaia di navi ferme in attesa della riapertura. Ogni giorno che passa aggiunge problemi alla catena di approvvigionamento gia’ impattata duramente dal COVID 19. Alcune stime suggeriscono che potrebbero essere necessari sei giorni per liberare il Canale. I prezzi del petrolio sono stabili intorno ai $ 60 al barile.

  • Vaccini: UE e Regno Unito sembra che stiano cercando di trovare un accordo al fine di dirimere la questione sulla spedizione dei vaccini portando tranquillita’ sul mercato.

Approfondimento del giorno

Il cambio principe mostra di aver trovato supporto in area 1.1800. Un rimbalzo al momento sembra essere escluso a fronte di una possibile terza ondata di infezioni nel vecchio continente che impatta sulla divisa unica. Per la giornata odierna attenzione per lo speech della Lagarde mentre lato US abbiamo i Jobless claims e il PIL americano annualizzato del Q4 oltre agli speech di alcuni esponenti FED. Gli investitori al momento sembrano preoccupati di come una possibile ulteriore ondata di infezioni a livello europeo possa minare la V shape recovery del vecchio continente. Questo e’ possibile vederlo da un cambio che e’ rimasto pratimamente invariato anche dopo i dati positivi europei di marzo dei Manufacturing and Services PMI usciti ieri. Dall’altra parte dell’Oceano gli ingenti stimoli fiscali e la campagna di vaccinazioni che prosegue senza intoppi aiuta il biglietto verde. A livello tecnico il cambio sta quotando sotto la media mobile a 200 giorni con un primo forte supporto in area 1.1750 mentre troviamo la prima resistenza a 1.1880.

EURUSD stabile in area 1.1800 con il dollaro che mantiene i propi guadagni a fronte di stimoli fiscali e progressi sulle vaccinazioni americane

SEGUI LA NOSTRA PAGINA LINKEDIN PER RICEVERE I NOSTRI AGGIORNAMENTI QUOTIDIANI E I NOSTRI APPROFONDIMENTI


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.