Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

dic 09, 2020 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Il Congresso degli Stati Uniti sembrerebbe essere d'accordo sul pacchetto di stimolo fiscale proposto del valore di circa $ 900 miliardi. Questo alimenta la propensione al rischio del mercato e continua ad indebolire il dollaro US come valuta rifugio. La coppia EUR/USD non riesce ad invertire l'inesorabile trend rialzista e continua a rimanere sopra la soglia $1,21.

Negli US, inoltre, la Corte Suprema ha respinto l'ultimo tentativo del presidente uscente Donald Trump di ribaltare i risultati elettorali della Pennsylvania. I mercati attendono il ballottaggio di gennaio in Georgia, che determineranno il controllo del Senato.

I casi di coronavirus, i ricoveri e i decessi hanno raggiunto nuovi massimi, e i diversi stati stanno considerando ulteriori restrizioni.

Per la sterlina britannica è stato un inizio settimana instabile.

Il mercato monitora soprattutto gli aggiornamenti dai colloqui commerciali tra Regno Unito e Unione Europea. Il PM britannico Boris Johnson si recherà a Bruxelles per una cena con il presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen per cercare di superare lo stallo della Brexit.

Gli indicatori di volatilità per la sterlina sono saliti alle stelle nelle ultime settimane, riflettendo l'attesa di alcuni giorni potenzialmente turbolenti. La sensazione generale nei mercati finanziari è che un accordo commerciale essenziale sarà assicurato prima della fine del periodo di transizione quest'anno. L’EUR/GBP è sopra il livello £0,90 .

Nel frattempo, il Regno Unito sta perseguendo un accordo commerciale post-Brexit con gli Stati Uniti sospendendo i dazi punitivi contro gli Stati Uniti sui sussidi agli aeromobili, sebbene l'UE abbia dichiarato che il Regno Unito avrebbe comunque perso il diritto di imporre tali tariffe.

In UK continuano anche oggi le somministrazioni iniziate ieri del vaccino Pfizer/BioNTech anti-Covid.

In Europa intanto le aspettative dei mercati di un ulteriore stimolo da parte della Banca Centrale Europea si sono appena riflesse sui tassi di cambio. Il massimo di dicembre di $1,2170 e il limite psicologico di $1,22 rimangono i livelli di resistenza a breve termine che impediscono all’euro di avanzare verso l'alto contro il dollaro più debole. Tuttavia, se la forward guidance della BCE non è eccessivamente forte, allora l'euro potrebbe effettivamente salire più in alto domani dopo la riunione di politica monetaria della BCE.


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.