Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

nov 06, 2019 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Dollaro in recupero per l’alleggerimento sui rischi commerciali tra Cina e US che diminuiscono le probabilità di un taglio della FED. Inoltre dati ISM non mfg statunitensi usciti ieri in linea con le aspettative rafforzano le probabilità per una Fed attendista al prossimo meeeting di politica monetaria. In programma oggi pomeriggio 2 Fed speakers (Evans Williams). Appena usciti questa mattina i Factory Orders tedeschi di ottobre che crescono dell’1.3% MoM mentre indietreggiano YoY a -5.4%. Banca Centrale Tailandese abbassano il tasso di riferimento di 25bp a 1.25% come si aspettava il mercato. Nikkei +0.2% Brent Oil a $62/b.

USD

Cambio che si riporta sotto area 1.1100 a fronte della rinnovata domanda del mercato per il buck. La propensione al rischio sul fronte commerciale Cina US ha dato una spinta al dollaro soprattutto a fronte del riequilibrio sulle prospettive della FED. Inoltre rendimenti più elevati supportano il biglietto verde. A livello di dati abbiamo per il vecchio continente i dati Markit PMI di ottobre alle 10:00 e le Retail Sales di settembre in uscita alle 11:00. Per il nuovo continente abbiamo la Non Farm Productivity del Q3 alle 14:30 e 2 FED speakers. A livello tecnico primo supporto a 1.0925 mentre prima resistenza a 1.1120.

GBP

Sterlina che recupera sotto area 0.8600 per il mavimento di EURUSD a ribasso e per le recenti polls di YouGov che vedono il partito conservatore di Johnson mantenere il 38% vs il 25% dei Laburisti. Nessun dato rilevante pe rla giornata di oggi. A livello tecnico primo supporto a 0.8480 mentre prima resistenza 0.8670.


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.