Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

gen 31, 2019 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Dollaro in alleggerimento, propensione al rischio, Fed si mostra più dovish. In particolare, il FOMC si dice paziente sugli aumenti futuri con un accenno alla flessibilità sul deflusso di bilancio ($ 50bn / m); DXY sotto 200dma a 95,29; EURUSD arriva sopra 1.1500 per poi stornare. Brexit: l'UE non è disposta a offrire concessioni prima del prossimo voto nel parlamento del Regno Unito il 14 febbraio; Juncker si mostra ottimista nel trovare un accordo. Nikkei + 1,0%, EUR 10y IRS -2bp a 0,687%, Brent Oil + 0,8% a $ 62,1/b.

USD

Cambio che raggiunge area 1.1500, per poi stornare ad apertura di mercati europei. La ragione è stata una FED più Dovish di quanto il mercato si aspettasse. Adesso l’istituto centrale americano si vede più paziente nel ciclo di rialzo dei tassi, considerando i dati economici americani oltre che quelli globali per futuri rialzi. A livello di dati abbiamo il GDP del Q4 europeo in uscita alle 11:00, mentre lato US richieste di sussidio alle 14:30. A livello tecnico primo supporto a 1.1430, mentre prima resistenza a 1.1570.

GBP

Cambio che recupera in area 0.8730 a fronte del rimbalzo del’EURUSD e dell'impasse sul Brexit che ancora perdura. Tusk dell'UE si è incontrato con il PM May, mentre continua il dibattito nel Parlamento Britannico. A livello di dati nulla di rilevante per il Regno Unito, mentre a livello tecnico primo supporto a 0.87 e prima resistenza a 0.8780.


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.