Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

giu 14, 2018 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Biglietto verde che perde terreno in area 1.1800 contro EUR, dopo che la FED rialza i tassi di 25bp tra 1.75% e 2%, rialzando anche i dot plot per il 2018 che prefigurano 4 rialzi invece dei precedenti 3 (fino ad oggi I rialzi sono stati 2). Riviste al rialzo anche le stime di inflazione per il 2018/19 e al ribasso il tasso di disoccupazione per il 2018/20. Il mercato al momento si aspetta un prossimo rialzo a settembre. Oggi giornata della BCE con la decisione di politica Monetaria alle 13:45, ma l’attesa sarà per la Press Conference di Draghi alle 14:30. In China la PBoC si trattiene dal rialzare i tassi post FED, dopo che l’attività economica (Industrial Production, Retail Sales e Fixed Asset Investment) di aprile/maggio ha rallentato. Nikkei -0.9%, EUR 10y invariato a 0.99%, Brent crude -0.35% a $76.46.

EURUSD

Cambio che recupera in area 1.1800 post FOMC e pre BCE, dopo aver raggiunto 1.1730 nella giornata di ieri. Digerito l’innalzamento dei tassi della FED che questo anno potrebbero arrivare fino a 4 rialzi, il mercato si focalizzerà sul meeting BCE. La BCE non dovrebbe alterare il tasso di riferimento, ma il focus sarà sulla possibile fine del programma di acquisto titoli (QE). Oltre oceano abbiamo i dati sulle Retail Sales di maggio e Jobless claims in uscita alle 14:30. A livello tecnico primo support 1.1760, mentre prima resistenza a 1.1840.

EURGBP

Cambio stabile in area 0.88 prima dei dati sulle Retail Sales di maggio per il Regno Unito in uscita alle 10:30 e prima del meeting BCE. Oggi ci aspettiamo che il driver principale del cross sarà la divisa unica piuttosto che nuove dinamiche del Brexit. A livello tecnico primo support a 0.8780, mentre prima resistenza a 0.8830.


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.