Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

mar 14, 2018 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

Biglietto verde che recupera in area 1.2350 contro euro durante lo speech di Draghi anche se in generale è impattato negativamente dopo che, lato US, Pompeo rimpiazza Tillerson come segretario di stato. In particolare, il mercato ha fatto pesare sulla divisa unica il fatto che secondo Draghi la BCE necessita di una maggiore evidenza che l’inflazione stia approcciando al target del 2%. Inoltre, il presidente BCE vede l’inflazione ancora tenue anche se rimane convinto che raggiungerà il target nel medio termine. Dopo Draghi ci saranno gli speech dei membri BCE Praet Costancio e Coeure. In Cina, escono i dati di febbraio su Retail Sales e Industrial Output superiori alle aspettative. Nikkei -0.87%, EUR 10y IRS stabile a 1.045%, Brent crude -0.19% a $64.53

USD

Cambio che, come anticipato, torna sotto pressione durante lo speech di Draghi in area 1.2350 che non vede un forte recupero dell’inflazione. A livello di dati oltre agli speech dei membri BCE per il Vecchio continente abbiamo l’Industrial Production di gennaio in uscita alle 11:00. Per l’America Retail Sales e PPI di febbraio in uscita alle 13:30. A livello tecnico primo supporto a 1.2270 mentre prima resistenza a 1.2445

GBP

Cambio stabile in area 0.8850 con la sterlina ben supportata dopo lo speech di ieri del Ministro delle Finanze Hammond secondo il quale vede una continua crescita dell’occupazione con il BDG deficit che è inferiore di GBP10 BIO rispetto al 2010. Inoltre, si dimostra tranquillo nel raggiungimento del target di inflazione al 2% della Bank of England entro quest'anno. Nulla di rilevante per oggi a livello economico. Primo supporto a 0.88 mentre prima resistenza a 0.89


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.