Richiedi informazioni

Analisi dei mercati valutari

gen 27, 2017 | Analisi del mercato valutario

Pillole giornaliere

La prima settimana del nuovo presidente degli US, nonostante le sue decisioni discutibili, spinge al rialzo la propensione al rischio e di conseguenza l’Equity a scapito del mercato Fixed Income. In particolare nella giornata passata abbiamo avuto il rally del Dow Jones seguito dallo S&P con il 10Y UST 2.52% e il 10Y Bund a 0.47%. Aspettative ingiustificate sulle Trumponomics spingono la BCE a fare i conti con l’impennata dei rendimenti europei che mostrano una forte correlazione positiva con il mercato US. Questo sottolinea come la BCE deve preoccuparsi del costo di una estensione del QE nel medio periodo anche se l’inflazione non sembra riprendersi. Nella notte il Nikkei sale dello 0.34%. La BoJ spinge gli acquisti del 5Y e il 10Y JGB a YEN 450 BIO mostrando la loro volontà di gestire la curva dei rendimenti: 10Y JGB a 0.077%. Nella notte uscita anche l’inflazione giapponese di dicembre in contrazione a 0.3% rispetto 0.5%. Oggi il primo ministro inglese May incontrerà Trump mentre il presidente messicano Nieto cancella la visita alla casa bianca. Attenzione ai possibili movimenti di mercato che potrebbero scaturire dalle dichiarazioni (magari via Twitter) dell’incontro Trump-May.

USD

Cambio che storna sotto area 1.07. Il cambio al momento è guidato principalmente dalle dinamiche US e dal rinnovato appetito per il buck dal momento che il mercato ha digerito le parole del nuovo presidente degli Stati Uniti su un biglietto verde troppo forte. Per la giornata di oggi per gli USA abbiamo il GDP del Q4 in uscita alle 14:30 assieme al Personal Consumption Expenditures  e i Durable Goods Orders.  Alle 16:00 invece il Michigan Consumer Index. Per il vecchio continente abbiamo l’Ecofin meeting. A livello tecnico primo supporto a 1.0620 mentre prima resistenza a 1.0775.

GBP

Cambio che rimbalza in area 0.8450 a fronte delle prese di profitto dopo il movimento al ribasso che dura da quasi 2 settimane. Il movimento al ribasso e un conseguente rafforzamento della sterlina deriva oltre che dalla distensione del mercato sul tema HARD BREXIT anche dai buoni dati sul GDP del Q4. Giornata light in termini di dati per la sterlina l’unico evento rimane l’Ecofin Meeting. A livello tecnico prima resistenza a 0.8550 mentre primo supporto a 0.8420.

JPY

Cambio al rialzo in area 122 sia per i dati non brillanti sull’inflazione sia per il movimento al rialzo del USDJPY sopra area 115. Inoltre la propensione al rischio di questi giorni fa "smontare" le posizioni risk off lunghe di JPY. Nessun dato imminente per la divisa del sol levante per la giornata odierna. Occhi puntati a martedì con la decisione di politica monetaria della BoJ. Prima resistenza a 124 mentre primo suporto a 121.


Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.